Il Progetto

Il progetto EDUCA nasce con l’obiettivo di migliorare il tenore di vita e l’integrazione sociale delle comunità in Italia (Reggio Emilia), in Mozambico (Pemba) e in Brasile (Belo Horizonte), concentrandosi in particolare sull’educazione dei bambini (0-18 anni) e sostenendo azioni volte a promuovere la responsabilità degli attori sociali.

EDUCA mira ad aumentare la consapevolezza dell’istruzione come un compito multidisciplinare: le politiche educative dovrebbero essere una responsabilità della comunità, una responsabilità collettiva.
Nel riconoscere i bambini sin dalla nascita come “cittadini competenti”, gli insegnanti e le Autorità Locali devono lavorare in partnership con le diverse organizzazioni della società civile, tenendo ben presente l’attuale contesto culturale locale e le risorse fisiche, umane e pedagogiche a disposizione. L’educazione diventa un processo multidisciplinare che coinvolge non solo gli insegnanti e le scuole, ma anche gli enti locali e la società civile in generale.

Le azioni programmate dal progetto prevedono:

  • una valutazione di partenza delle tre comunità locali coinvolte da parte della componente tecnica del segretariato e una comparazione tra i tre diversi sistemi educativi considerati;
  • meeting internazionali a cui parteciperanno i rappresentanti delle Autorità Locali al fine di promuovere lo scambio di conoscenze e buone pratiche sulle politiche, le metodologie, gli strumenti e le linee guida per la definizione di strategie di governance educativa;
  • la creazione di forum locali atti al coinvolgimento dei Non State Actors come di associazioni, famiglie, scuole e altri attori locali impegnati nel campo dell’educazione, salute, sport, cultura, ambiente ecc.;
  • l’individuazione ed implementazione di azioni pilota – quali workshop ed eventi o azioni a livello locale – che coinvolgano la comunità educante;
  • attività di formazione presso la sede di Reggio Emilia, dove le città partner saranno ospitate per studiare e approfondire le tecniche di documentazione dei processi educativi attraverso immagini, disegni e report;
  • azioni di comunicazione, sia a livello locale che internazionale, per tutta la durata del progetto.

I beneficiari del progetto nel breve periodo saranno le famiglie, i bambini e le associazioni locali coinvolte nelle attività del progetto e nelle azioni pilota; sul lungo periodo, invece, si auspica di raggiungere con il progetto tutti i bambini e le famiglie delle comunità.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>