Obiettivi

Gli obiettivi del progetto EDUCA sono:

    • Creare di processi innovativi di scambio e networking tra i partner;
    • Stabilire nuove reti di contatti che coinvolgano i Non State Actors, con la partecipazione di scuole e famiglie;
    • Formulare linee guida sulle politiche educative e adottare mezzi efficaci per la condivisione sia locale, sia internazionale;
    • Creare processi educativi (forum locali/networks) istituiti dalle Autorità Locali e coinvolgenti scuole, famiglie ed altri attori locali protagonisti dell’educazione non formale;
    • Autorità Locali, Non State Actors e famiglie partecipano assieme a progetti educativi locali;
    • Aumentare la consapevolezza del ruolo del bambino come cittadino attivo e del ruolo rilevante di tutti gli attori della comunità nelle politiche educative;
    • Rinforzare le competenze e le capacità degli insegnati e delle figure educative.

Azioni e attività

Il progetto prevede:

  • la creazione di una segreteria internazionale di progetto composta da un coordinatore di progetto, un financial officer e personale tecnico per la parte educativa. Questa segreteria sarà in stretto contatto con il coordinamento locale a Pemba e Belo Horizonte per l’implementazione di tutte le attività di progetto;
  • una valutazione di partenza delle tre comunità locali coinvolte da parte della componente tecnica del segretariato e una comparazione tra i tre diversi sistemi educativi considerati;
  • assessment (Pemba, Belo Horizonte e Reggio Emilia);
  • meeting internazionali che vedranno coinvolti i rappresentanti delle Autorità Locali (3 incontri: kick-off a Reggio Emilia nel 2012, un secondo incontro in Brasile e l’evento finale in Italia), al fine di promuovere lo scambio di conoscenze e buone pratiche sulle politiche, le metodologie, gli strumenti e le linee guida per la definizione di strategie di governance educativa;
  • Attività locali come la realizzazione, da parte delle Autorità Locali, di un ciclo di workshop e momenti di incontro con lo scopo di creare forum locali che possano coinvolgere Non State Actors, associazioni, famiglie, scuole e altri attori locali impegnati nel campo dell’educazione, salute, sport, cultura, ambiente ecc.;
  • l’individuazione ed implementazione di azioni pilota – quali workshop ed eventi o azioni a livello locale – che coinvolgano la comunità educante;
  • attività di formazione presso la sede di Reggio Emilia, dove le città partner saranno ospitate per studiare e approfondire le tecniche di documentazione dei processi educativi attraverso immagini, disegni e report;
  • azioni di comunicazione, sia a livello locale che internazionale, per tutta la durata del progetto;
  • incontri periodici a Bruxelles per l’aggiornamento sugli sviluppi del progetto e per la sensibilizzazione sulla tematica.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>